come funziona un concorso pubblico

Come funziona un concorso pubblico

Come funziona un concorso pubblico e come si partecipa

Il concorso pubblico rappresenta, per molti, la possibilità di ricoprire un ruolo, in ambito lavorativo, appagante, sia dal punto di vista economico che di prestigio del ruolo stesso.

Come funziona un concorso pubblico

Il concorso pubblico è il mezzo attraverso cui le pubbliche amministrazioni reclutano le risorse umane da impiegare in azienda. Il concorso pubblico rappresenta un sistema di assunzione meritocratico. Infatti può prevedere una selezione per titoli, per esami o per entrambi. Nel primo caso si predilige assumere persone che hanno maggior esperienza nell’ambito richiesto ed un livello culturale adeguato. Nel secondo caso, invece, tutti i partecipanti al concorso partono dallo stesso livello e chi riesce a svolgere l’esame proposto in maniera migliore, ottiene il lavoro. Solitamente, ove è prevista la selezione per esami, si richiede la corretta compilazione di test o quiz e, superato questo step, anche una valida esposizione orale. L’ente che decide di assumere il personale mediante concorso pubblico deve pubblicare un bando in cui si spieghi il tipo di risorsa umana è ricercata, i requisiti richiesti e la tipologia di selezione, cioè per titoli, per esame o entrambi. L’ente si occupa quindi in prima persona a valutare i partecipanti al concorso sulla base dei requisiti richiesti e successivamente formula una graduatoria con gli idonei ad assumere il ruolo ricercato.La graduatoria serve per attingere a più risorse umane valide qualora chi si è posizionato tra i primi posti decida di rinunciare al lavoro. Vinto il concorso pubblico si procede alla regolare stipula del contratto di lavoro.

Come si partecipa e come funziona un concorso pubblico

Se si decide di trovare un’occupazione mediante concorso pubblico è indispensabile visionare periodicamente i posti in cui vengono pubblicati i bandi relativi ai concorsi pubblici. Tipicamente il sito della Gazzetta Ufficiale della Repubblica -Serie Concorsi ed Esami, ma esistono anche altri siti web che permettono di aggiornarvi su nuovi bandi in uscita. Una volta pubblicato il bando è necessario leggerlo attentamente controllando i requisiti richiesti per partecipare alla selezione, la data di scadenza del bando, la documentazione necessaria per partecipare al concorso e la modalità di selezione. Riguardo quest’ultimo punto prestate attenzione se si tratta di selezione per titoli o per esami, o entrambi. Più precisamente dovete controllare con attenzione quali titoli di studio ed esperienze lavorative rappresentano dei titoli per il concorso e quali sono le materie richieste per superare la prova di selezione. Se ritenete di possedere i titoli richiesti e di riuscire, mediante lo studio e l’approfondimento di determinate tematiche, a superare l’esame, potete procedere alla partecipazione al concorso. Per poter rientrare tra i partecipanti bisogna compilare la domanda di iscrizione che solitamente è allegata al bando. In essa vi verranno richiesti i dati personali e gli eventuali titoli posseduti. Fate attenzione a compilare attentamente ogni campo. Un semplice errore potrebbe rischiare di rendere nulla la vostra domanda di partecipazione. La domanda di partecipazione compilata va inviata all’ente tramite le modalità previste dal bando, tipicamente si tratta di posta ordinaria o pec (posta elettronica certificata). Alcuni concorsi richiedono il versamento di una tassa. In questo caso tra i documenti da allegare deve essere inserita la copia del versamento effettuato. Circa 15 giorni prima dell’inizio delle prove viene pubblicato un diario che indica il giorno, l’ora e la sede in cui si svolgeranno gli esami. Una volta conclusa la selezione l’ente pubblicherà sul proprio sito web la graduatoria degli idonei. Qualora risultaste tra i vincitori dovrete presentarvi all’ente nelle modalità da questo stabilite.