invalidità civile

Invalidità civile

Se dovete presentare la domanda di invalidità civile vostra, oppure di un parente o persona cara, dovrete seguire una serie di procedimenti che risulta essere abbastanza semplice ma che dovrà essere svolta con molta attenzione.
Ecco tutti i diversi passaggi che devono essere svolti.

La visita presso il medico certificante

Il primo passaggio, previsto dalla normativa del 28 dicembre 2009 ed entrata in vigore nel mese di gennaio 2010, prevede che, voi che dovete presentare la domanda per voi stessi o per un’altra persona, vi rechiate presso un medico certificante abilitato al rilascio del certificato introduttivo.
Questo documento risulta essere molto importante visto che, grazie ad esso, voi potrete effettuare tutte le operazioni successive che vi permettono di poter proseguire nella procedura per richiede l’invalidità civile.
Egli effettuerà la compilazione telematica del certificato che gli consentirà di ottenere il numero del documento che, voi, dovrete inserire nella domanda stessa.
Inoltre, il medico vi permetterà di ottenere una copia del certificato che dovrete allegare alla domanda da inviare per via telematica.
Se non sapete a chi rivolgervi per ottenere questi primi due documenti importanti, nel sito Inps potrete trovare la lista dei medici abilitati allo svolgimento di tale operazione.

L’inoltre della domanda tramite il sito INPS

Una volta ottenuti i documenti del medico, dovrete recarvi presso il sito INPS e richiedere il PIN d’accesso per poter entrare nella sezione delle domande che potrete inoltrate alla stessa INPS, compresa quella di invalidità civile.
Dovrete quindi effettuare la registrazione al sito web INPS, compilando la tabella dei vostri dati anagrafici: una volta che questa procedura volge al termine, nel vostro indirizzo mail verrà inviata la prima parte del codice PIN.
Questo risulta essere un dato molto importante: stampate il contenuto della mail e conservatelo assieme ai documenti che riguardano questa richiesta.
La seconda parte del PIN vi verrà spedito per via posta: grazie a questi due dati avrete il codice d’accesso personale completo che vi permetterà di poter sfruttare i servizi offerti dal sito dell’INPS.
Una volta che siete in possesso di tutti questi dati, effettuate nuovamente il login sul sito INPS ed inserite il codice PIN completo: è consigliato conservare le due parti del codice e cambiarlo con uno maggiormente semplice da ricordare.
A questo punto non vi resta altro che cercare il modello della domanda di richiesta di invalidità civile e compilarlo con molta attenzione e precisione, in modo tale che possiate evitare degli errori di ogni genere.
Una volta compilata la domanda, stampatevene una copia cartacea e inviatela sul sito web dell’INPS.
Ricordatevi di segnare la data di convocazione per la visita: essa sarà fissata entro il trentesimo giorno d’invio della domanda, se la vostra patologia o quella della persona cara è ordinaria, oppure entro il quindicesimo giorno se soffrire ti una delle patologie gravi previste dalla legge del 2 agosto 2007.
In tutti i casi vi verrà inviata la data di convocazione mediante raccomandata postale.

Presentatevi alla visita

Ultimo step è quello che consiste nel presentarvi alla ASL di competenza selezionata dall’INPS.
Se il vostro caso viene reputato idoneo, avrete ricevuto il cercato di invasività civile che dovrà essere stampato e conservato.
Potrebbe accadere che la commissione non sia d’accordo sull’esito della visita e pertanto potrete essere convocati per una seconda verifica, la quale si svolgerà entro venti giorni dalla prima.
Ecco quindi come dovrete procedere per poter presentare la domanda di invalidità civile, alla quale corrisponde la prenotazione della visita.
Se poi avete difficoltà, l’operazione di invio telematico potrà essere richiesto al CAF o patronato, che dietro compenso in denaro vi seguirà nello svolgimento di tutte queste operazioni.